Alternative Online a Dropbox

Servizi web ed appositi portali per caricare gratis file su internet di certo non mancano all’appello quando un normale utente ne sente il bisogno.Se poi questi servizi web offrono diversi vantaggi in più rispetto ad altri,allora si che si deve valutare bene quale scegliere.

Bisogna fare però una differenza tra siti web che permettono l’upload di file per poi poterli condividere attraverso l’apposito link a noi dato e siti web che tramite la creazione di account (gratuito o anche a pagamento) permettono di avere a disposizione un certo quantitativo di memoria da sfruttare per caricare file di qualsiasi genere totalmente in maniera gratuita.

Recentemente Google ha implementato nel suo Docs 1 GB di spazio per archiviare i propri dati facendo concorrenza a servizi già da tanto tempo conosciuti come ad esempio DropBox.

Totalmente gratuito,DropBox è uno dei siti di hosting utilizzato principalmente per effettuare backup di dati e file del proprio PC direttamente online nei 2 GB gratuiti offerti dal servizio.In questo nuovo articolo,per voi lettori,vi descriverò le principali 4 alternative altrettanto valide e funzionali,ovviamente gratuite.

Flipdrive
Anche se esiguo come spazio,solo 25 MB,Flipdrive può risultare utile in particolari occasioni quando magari avete la necessità di effettuare backup di file di piccole dimensioni (documenti,ebook ecc…).Tra le altre opzioni riguardanti la creazione di account gratuito ci sono anche l’opzione di archiviazione illimitata per le foto,gestione contatti,calendario e segnalibri.

Ovviamente,in base al piano scelto (parlo di quelli a pagamento) si avranno maggiori benefici

Box
Rispetto a Flipdrive è certamente migliore in termini di spazio grazie a 1 GB offerto con la creazione di account gratuito.Dopo esservi creati l’account si potrà accedere da un dispositivo mobile (Blackberry,iPhone,iPad,mobile browser) al proprio spazio di archiviazione.Consiglio l’utilizzo di questo servizio web per chi vuole effettuare backup di file e gestirli da un dispositivo mobile totalmente gratis e in maniera molto semplice.

Anche qui,in base al piano scelto (parlo di quelli a pagamento) si avranno maggiori benefici.

MozyHome
La terza alternativa è Mozy che offre ben 2 GB di spazio per caricare file di qualsiasi genere.Per facilitare le operazioni di backup si scarica e installa sul PC un piccolo software funzionante sia con MAC che con Windows.Mozy è certamente una delle migliori alternative a DropBox per eseguire questi tipi di operazioni in semplici passi e alla portata di tutti.

Come per gli altri due servizi elencati,anche qui,in base al piano scelto(parlo di quelli a pagamento) si avranno maggiori benefici.

ADrive
ADrive,che ci crediate o no,offre agli utenti 50 GB di spazio gratuiticon tante funzionalità disponibili.Anche se nella versione free non esiste un client desktop da poter scaricare per facilitare le opzioni di upload,ADrive è attualmente uno dei migliori servizi di hosting e backup file presente in rete.Da considerarsi la vera alternativa a DropBox.

Per finire,anche per quest’ultimo servizio descritto,in base al piano scelto si avranno maggiori benefici.

Come Creare Codice QR

Il Codice QR, denominato in lingua inglese QR Code è semplicemente un’invenzione abbastanza recente (anche se non tantissimo, si parla del 1994) che sicuramente sostituirà il più noto e diffuso codice a barre(anzichè a barre verticali, utilizza un sistema a matrice). Infatti la loro funzione è presso che simile, contengono entrambi informazioni relative al prodotto su cui vengono disposti, con la differenza che nel QR si possono inserire più informazioni e di tipo diverso, come ad esempio SMS, testo, numeri di telefono o link a pagine web.

Diffusione

La particolarità di questo codice è il fatto che colui che l’ha inventato, l’azienda giapponese Denso Wave, ha rilasciato i codici sotto licenza libera, favorendo in questo modo la sua diffusione in tutto il globo, anche se qui da noi non si vede ancora dapertutto nonostante la sua inequivocabile utilità. Il fatto è che per leggere il contenuto del QR è necessario disporre di uno smartphone e al momento non tutti ne dispongono, ma a breve il problema verrà risolto visto e considerato che i loro prezzi stanno iniziando ad essere accessibili a chiunque.

Un altro punto a favore del QR code è che essendo in licenza libera, chiunque li può utilizzare e infatti son spuntati come i funghi alcuni servizi web che permettono sia di leggerli che di generarli gratis. Oggi parleremo di quest’ultimo tipo di servizio.

A chi potrebbe tornare utile

Se abbiamo un prodotto o qualsiasi altra cosa a cui vogliamo aggiungere delle informazioni in maniera immediata e occupando poco spazio, è il momento di generare il nostro QR Code. Secondo me è utilissimo per alcune aziende che magari hanno da stampare parecchie etichette o robe simili e intendono ridurre le spese, riducendo le dimensioni delle stesse etichette.

Come generare il Codice QR

Per generare un QR Code gratis basta collegarsi all’indirizzo indicato e inserire ciò che ci pare, come indicato dal menù relativo, scegliere la misura e infine cliccare su “Generare“. Sulla sinistra comparirà subito il codice da copiare dove vogliamo, il tutto in maniera gratuita.

Come Essere Avvisati dell’Arrivo delle Mail Online

Se utilizziamo spesso la posta elettronica sappiamo benissimo quanto importanti possano essere alcune email. Email di lavoro, di colloqui, di appuntamenti particolari e se dunque ci sfuggisse una email del genere potremmo aver perso una grande occasione.

Se siete dunque degli utenti che tengono sempre aperto il proprio programma di posta elettronica sicuramente non ci sfuggirà mai nulla, se invece lo chiudiamo per poi riaprirlo ogni 10 minuti per controllare nuove email, potrebbe già essere troppo tardi, infatti in quei 10 minuti dit empo, che possono sembrare molto poco, in realtà possono accadere davvero tantissime cose.

Se dunque dovessimo aprire ogni volta il nostro client di posta per verificare nuove email il lavoro sarebbe troppo seccante, ma lasciarlo aperto sarebbe ancora più seccante in quanto stiamo utilizzando un programma molto pesante e dunque un client email aperto ci complicherebbe ancora di più la vita, ma allora che fare?

Accendere un altro computer con solo visualizzato il nostro client email sarebbe una soluzione, ma non tutti hanno un secondo computer o un portatile, quindi l’unica soluzione è quella di utilizzare Kukoo.

Kukoo è un servizio email dove la quale attraverso la creazione di un indirizzo nuovo basato su quello che abbiamo già ci permette di gestire al meglio le email che riceviamo, in modo tale da poter vedere sempre quando riceviamo email.

Non solo, applicando delle regole all’account così creato potremmo impostare un certo lasso di tempo, dove indicare quando sarà l’ora in cui leggeremo le eventuali email che ci arrivano, in questo modo se ci arriveranno email prima di quel periodo di tempo Kukoo invierà una risposta automatica al mittente, specificando che attualmente siamo impossibilitati alla lettura della email e il mittente sarà avvisato sull’ora in cui potremmo leggerle. Il servizio possiamo trovarlo all’indirizzo kukoo.com.

Per iniziare dovremo richiedere l’indirizzo email, per farlo basterà inserire il nostro indirizzo attuale, e dunque confermando il tutto tramite il link che ci avverà in email otterremo quello nuovo gestito da kukoo, che sarà uguale a quello inserito ma con l’aggiunta finale di kukoo.com.

In questo modo tutte le email ricevute a questo indirizzo saranno gestite dal servizio e dunque tutti gli utenti che necessitano di risposta da parte nostra saranno avvisati dell’impossibilità di risposta da parte nostra in quanto non siamo disponibili.

Come Creare Widget Musicali

Chi non ricorda le vecchie cassette audio che ogni giorno scendevamo ad acquistare dal nostro rivenditore di fiducia. Le classiche cassette audio con nastro magnetico riempivano di musica le nostre orecchie grazie ai vari player di musicassette.

Con l’avanzare della tecnologia questi furono totalmente sostituiti dai cd audio, quindi chi ancora ne possiede qualcuna la conserva gelosamente sulla propria bacheca.

Se avete un sito internet o un blog potete nuovamente riportare il mito delle musicassette nel vostro sito, creando un widget audio che accompagnerà lanavigazione dei vostri utenti.

Ma come fare a creare questo widget. L’unica cosa che dobbiamo fare è utilizzare mixwidget.org.

Mixwidget.org è un sevizio che mette a disposizione gratuitamente uno script da configurare in modo corretto, quindi basterà inserire un codice html tra le pagine del nostro sito ed ecco che la musicassetta farà la sua apparizione, che riprodurrà qualsiasi musica vogliamo.

La configurazione del widget è abbastanza complicata, per prima cosa bisogna scaricare lo script, e quindi caricare la cartella contenuta all’interno dell’archivio, nella directory principale del nostro sito non modificate il nome della cartella..

Copiamo questo il codice mostrato.

Modifichiamo il campo SRC e inseriamo l’indirizzo complete che punta al nostro sito, quindi come prima: http:// www.nostrosito.com /mixwidget-demo /mixwidget/ mixwidget.swf.

A questo punto il codice è pronto per essere inserito nello spazio in cui vogliamo far apparire il widget.

L’ultima cosa da fare è modificare la playlist, quindi apriamo il file “playlist.xspf” con un editor html oppure con il notepad, e personalizziamo i vari campi  location, title  e creator, nel primo dovremo specificare l’indirizzo completo del file musicale in rete, nel secondo il titolo del brano, e per ultimo il nome dell’artista.

Come Gestire le Password Online

Chi naviga con il proprio pc ovviamente esplora tantissimi servizi ogni giorno. Molti di questi sono davvero molto interessanti ma per utilizzarli è necessario registrareun account, e quindi utilizzare quanto offerto in tutta tranquillità.

Giorno dopo giorno i siti a cui siamo iscritti aumentano inesorabilmente, diventando quasi infiniti, dunque ci si dimentica spesso dei propri dati di login a qualche account, costringendoci ad avviare la procedura per il recupero dati, questa molto noiosa e lunga.

Per evitare di dimenticare i dati l’unica soluzione è appuntarceli da qualche parte, oppure utilizzare un nome utente ed una password uguale per tutti i servizi, ovviamente quest’ultima opzione è da scartare in quanto se per caso un hacker riesce a scoprire i nostri dati avrebbe accesso praticamente a tutti i servizi a cui siamo iscritti.

Anche la soluzione di trascrivere tutto su un foglio di carta non è molto sicura, in quanto potremo perdere facilmente il foglio e con esso tutte le nostre password.

Cosa facciamo dunque? Semplice, basta utilizzare servizi come Mitto.

Mitto è un utilissimo servizio che permette l’archiviazione di password direttamente online, in modo tale da accedervi quando più lo vogliamo e da qualsiasi postazione in cui ci sia internet.

Una volta registrati al servizio potremo accedere al nostro account personale in cui potremo inserire i vari siti a cui siamo iscritti, e dunque registrare i dati di login in modo da non dimenticarli.

Da qui potremo anche accedere direttamente ai siti salvati, questi ordinati anche in base alle categorie.

Mitto mette a disposizione anche un Feed RSS aggiornato con tutti i siti visitati più frequentemente.